VARATO IL MANGUSTA 165 NUMERO 11

mangusta165-11

→ click here ←

ROBB REPORT INDIA

robb-report-india_settembre-1

VENDUTO IL PRIMO MANGUSTA GRANSPORT 54, LA NUOVA AMMIRAGLIA DELLA FLOTTA MANGUSTA

Mangusta GranSport 54

Overmarine Group annuncia con soddisfazione la vendita della prima ammiraglia di 54 metri della nuova linea Fast Displacement, il Mangusta GranSport 54, che porta la firma di Alberto Mancini.

A pochissimi giorni dalla presentazione ufficiale del Mangusta Oceano 42 ai saloni autunnali che sancisce di fatto l’ingresso del Gruppo nel segmento delle navi a lunga percorrenza, siamo oggi a  festeggiare la vendita della nuova ammiraglia della flotta Mangusta, il 54 metri della nuova linea Mangusta GranSport” commenta Francesco Frediani, Commercial Director del Gruppo.“Questo successo di vendita ci conferma che anche in un segmento per noi nuovo, grazie alla nostra tradizione trentennale di costruttori di imbarcazioni veloci e confortevoli ed alla reputazione che queste ci hanno fatto guadagnare, possiamo ambire ad un ruolo di primo piano”.

Presentata ufficialmente un anno fa, durante il salone di Monaco, come concept design, Mangusta GranSport è la nuova linea di yacht fast displacement del Gruppo Overmarine. Un nuovo concept che combina caratteristiche tecniche come velocità, un’estesa autonomia e consumi contenuti con un elevatissimo confort.

Veri purosangue, eleganti e veloci, ma con un’anima rassicurante.

Mangusta Gransport è anche bellezza pura, ottenuta attraverso un design dalle linee pulite, dinamiche, con numerosi dettagli mai però ridondanti.

Design che interpreta alla perfezione lo stile di vita mediterraneo: lo stare all’aperto, il piacere di mangiare fuori, possibilmente vicino al mare, al riparo di un patio.

Il primo modello è il Mangusta GranSport 54, di cui è appena stata iniziata la costruzione nel cantiere di Pisa. Profilo filante, potente motorizzazione, velocità di crociera sostenute e volumi di bordo ampi e funzionali: questo modello è in grado di percorrere facilmente lunghe distanze, in tempi brevi e comodamente. Ed è anche bello.

Rispetto alla presentazione del concept, dopo gli studi di engineering e le prove in vasca, il progetto è stato modificato in lunghezza – ora è un 54 metri – ed ha un nuovo sistema propulsivo a 4 motori (4 x MTU 16V 2000 M94 2600Hp) con stabilizzatori. I vantaggi sono: maggiore efficienza propulsiva, minor consumo soprattutto a basse velocità, maggiore velocità massima, fino a 30 nodi, minor pescaggio, intorno ai 2,5m, perfetto per la navigazione in fondali bassi come le Bahamas o le isole del Mediterraneo, migliore idrodinamicità più autonomia (circa 3800 miglia) e quindi maggior range di utilizzo. Il tutto nel massimo comfort.

Sarà pronta nel 2018.

www.overmarine.it 

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa Overmarine Group – Isabella Picco

picco@overmarine.it

Viareggio, 20 settembre 2016

UN NUOVO PARTNER NEL GOLFO PER Il GRUPPO OVERMARINE

Maurizio-Balducci-&-Gregory-Delhaye

In occasione dello Yachting Festival di Cannes, in programma dal 6 all’11 settembre p.v., verrà ufficializzata la collaborazione tra la DGG – Delhaye Gregory Group ed Overmarine Group nelle aree del Golfo (GCC): Bahrain, Kuwait, Oman, Qatar, Saudi Arabia & United Arab Emirates.

Il Golfo è sempre stato un mercato di riferimento e di grande successo per Overmarine|Mangusta. Numerose sono le imbarcazioni Mangusta, specialmente di grandi dimensioni, che sono state consegnate nel corso degli ultimi anni a Clienti dell’area, sia per la navigazione nelle acque domestiche sia itineranti tra Golfo e Mediterraneo. Questo ha contribuito a rafforzare l’immagine Mangusta che è percepita localmente, così come nel resto del mondo, come un Brand di grande eccellenza.

Questo mercato rappresenta uno dei più importanti poli del lusso ed un’area geografica di grande concentrazione di ricchezza ed è quindi strategico per i piani di sviluppo di Overmarine Group. Proprio per meglio implementare queste strategie, il Gruppo ha deciso di legarsi ad un Partner di estremo prestigio, grande conoscitore dell’area e della Clientela di più alto riferimento.

Dopo oltre dieci anni di attività e di crescita organica e consistente, la Delhaye Gregory  Group può oggi presentarsi come il primo fornitore di servizi di lusso negli UAE. I suoi Clienti cercano il massimo in termini di innovazione e tecnologia e vogliono solo il meglio in termini di servizi, esperienza, affidabilità, professionalità ed esecuzione. La DGG ha la capacità di raggiungere questi standard, non importa quale sia la complessità o la sfida. Ed i Clienti continuano a sceglierla per la sua reputazione d’eccellenza. Di questo Gruppo fanno parte diverse società che spaziano tra l’organizzazione di eventi esclusivi (Platinum Events), le composizioni floreali da concorso (Maison des Fleurs), la vendita di auto vintage e di lusso (Vintage & Prestige Motors), fino ad una casa d’aste e un atelier fotografico. Un Gruppo in continua espansione.

Questo tipo di esperienza è elemento commerciale chiave nel Golfo, dove gli standard sono molto alti.

Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione con la Delhaye Gregory Group” afferma Maurizio Balducci, CEO di Overmarine Group; “la sua capillare rete di conoscenze unita alla competenza imprenditoriale, ad una profonda conoscenza del lusso ed allo stesso approccio al cliente garantiranno che i nostri prodotti siano rappresentati al meglio”.

www.overmarine.it

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa Overmarine Group – Isabella Picco – picco@overmarine.it

VARATO IL PRIMO MANGUSTA OCEANO 42

mo42-varo

Varato sabato scorso, 4 giugno u.s., il primo 42 metri in acciaio ed alluminio della linea Long Range, il Mangusta Oceano 42.

La cerimonia di varo è avvenuta nel nuovo cantiere di Pisa. Presenti l’Armatore e la sua famiglia, il Sindaco di Pisa ed il Sindaco di Viareggio insieme ad altre autorità cittadine, la famiglia Balducci, il designer Alberto Mancini e l’azienda al completo, emozionata ed orgogliosa.

“La giornata di oggi è molto importante per noi” ha dichiarato Maurizio Balducci “E’ la prima nave dislocante tre ponti del Gruppo, è la prima in metallo, è la prima nel nostro nuovo cantiere di Pisa”. Ha poi aggiunto: “Ma soprattutto siamo felici ed orgogliosi di poter affermare che è il giorno in cui vareremo una bellissima nave, con caratteristiche uniche per un’unità di queste dimensioni.” Continua a leggere

OVERMARINE GROUP ANNUNCIA LA VENDITA DEL SECONDO MANGUSTA OCEANO 42

Mangusta Oceano 42

Overmarine Group annuncia con soddisfazione la vendita del secondo 42 metri in acciaio ed alluminio della linea Long Range, il Mangusta Oceano 42.

A pochissimi giorni al varo del primo Mangusta Oceano 42 che si terrà sabato prossimo, 4 giugno, possiamo già festeggiare la vendita della seconda unità”commenta Francesco Frediani, Commercial Director del Gruppo. “Quando abbiamo deciso di entrare in un segmento di mercato diverso da quello che ci vede protagonisti e leader indiscussi da anni, lo abbiamo fatto con la volontà, ma anche la consapevolezza, di poter avere un ruolo chiave. Questa ulteriore vendita, e l’interesse suscitato per questo modello ancor prima della presentazione ufficiale che avverrà soltanto ai saloni di settembre, confermano che siamo sulla strada giusta”. Continua a leggere

HA PRESO IL LARGO STAMANE IL MANGUSTA 165 NUMERO DIECI

moonraker_165

È stato consegnato questa mattina il Mangusta 165 E costruzione numero 10.

L’attuale ammiraglia della flotta dei Maxi Open Mangusta oltre a rappresentare un grande successo commerciale, è anche un’icona di stile destinata a durare nel tempo ed una pietra miliare nella storia della Nautica.

La consegna ufficiale ha avuto luogo presso la banchina Overmarine Group a Viareggio.

L’unità n. 10 è la terza nave della serie venduta e destinata al mercato americano negli ultimi 3 anni. E’ caratterizzata sia dalla nuova estetica “E”- Evolution, sia dal nuovo pacchetto propulsivo a quattro motori, che il cantiere, nell’ottica di un percorso di continua ricerca ed innovazione, ha introdotto recentemente per garantire prestazioni eccellenti combinate ad una nuova attenzione ai consumi ed al benessere a bordo grazie anche alla nuova stabilizzazione giroscopica dell’imbarcazione sia in navigazione che all’ancora.

La nuova estetica si traduce in linee più aggressive e muscolari, una nuova finestratura sul ponte principale – un’unica vetrata all’altezza del salone che offre un’eccellente visibilità dall’interno e permette alla luce naturale di entrare ampiamente, ed un flybridge più allungato con una griglia estetica a poppa che regala un’ulteriore spinta dinamica.

Il pacchetto propulsivo prevede 4 motori MTU 16V2000 M94 con 2600 HP, 4 idrogetti Rolls Royce / KameWa NP e 4 stabilizzatori Seakeeper.  Il risultato è che si hanno performance similari a quelle ottenute in passato ma con consumi inferiori ed si ha un uso confortevole dell’imbarcazione anche a bassi regimi.

Gli interni, come tutte le imbarcazioni Mangusta, sono totalmente custom. L’Ufficio Artistico del Gruppo ha saputo ben interpretare desideri ed esigenze degli Armatori, che essendo al loro secondo yacht Mangusta, sapevano esattamente cosa volevano a bordo.

In costruzione anche gli scafi n. 11 e n. 12, entrambi venduti, che verranno varati il prossimo anno.

PRENDE IL LARGO IL NUOVO MANGUSTA 94

94-1

Ha preso il largo questa mattina il nuovo Mangusta 94 numero 4.

La consegna ufficiale ha avuto luogo in forma privata presso la banchina Overmarine Group a Viareggio alla presenza degli Armatori, della famiglia Balducci, fondatrice e proprietaria dell’azienda, e di quanti hanno lavorato con passione alla costruzione di questo Maxi Open davvero unico.

Il Mangusta 94 è stato il primo nuovo modello di Maxi Open Mangusta introdotto sul mercato circa due anni fa.  Le sue linee esterne sono quelle distintive della tradizione Mangusta, filanti e sportive, definite da molti un design contemporaneo senza tempo. La novità è nella presenza di  elementi estetici e strutturali che si trovano in genere sui modelli più grandi che offrono una ancora maggiore fruibilità degli spazi esterni: il pozzetto a prua in aggiunta alla zona prendisole, la spiaggetta di poppa più grande e la presenza di un sundeck vivibile. Questa versione, destinata al mercato americano, è dotata anche di una stazione di comando sul sundeck.  Interni ed esterni dialogano continuamente: la nuova finestratura del salone, composta da un unico grande vetro, e la vetrata all’altezza della zona armatoriale, regalano luminosità ed una vista mozzafiato.

Le novità sono anche tecniche: motori 2600 HP come standard, lo stesso sistema propulsivo dei modelli più grandi e l’installazione di uno stabilizzatore giroscopico “Zero Speed” (all’ancora e under way) che contribuisce a migliorare ulteriormente il comfort a bordo ampliando inoltre, il range di utilizzo confortevole dell’imbarcazione. Infatti ora è possibile navigare a bassa velocità, anche 10 nodi, con consumi ridotti ma sempre a comfort elevato.

In timoneria un nuovo joystick che permette di manovrare con facilità e di raggiungere la velocità massima con un semplice tocco e il posizionamento dinamico: una nuova tecnologia che fa sì che l’imbarcazione resti in una determinata posizione GPS senza l’influenza di marea, vento e corrente semplicemente combinando direzione ed elica.

Come ogni Mangusta, anche questa imbarcazione ha interni totalmente custom, ma qui i livelli di personalizzazione sono altissimi. L’Armatore, statunitense, ha infatti voluto una configurazione che si presta molto all’utilizzo americano e che mette in evidenza la praticità d’uso, caratteristica tipica dei clienti americani di imbarcazioni di queste dimensioni. Un esempio sono il bar-cucinotto sul main deck e la scala interna di accesso al fly.